Le offerte verdi sono ormai diventate un “must”?

Scopri cosa ne pensa il CEO di Dolomiti Energia

Dolomiti Energia è un fornitore green per eccellenza. Un’azienda che utilizza solo energie rinnovabili in che maniera può valorizzare questo aspetto?

La nostra vocazione è proprio quella di produrre e fornire energie rinnovabili. Siamo uno dei pochi fornitori che possono vantare il fatto di vendere solo offerte 100% verdi.  Quella di puntare sul green è una scommessa pionieristica fatta sul mercato qualche anno fa, e oggi ormai non lo è più di tanto. Per fortuna direi, perché la sensibilità verso i temi della sostenibilità e dell'ambiente è aumentata, l’argomento si trova al centro dell'attenzione. Allo stesso tempo è un punto forte sia dal punto di vista del consumatore retail, ma anche delle aziende che sempre più spesso richiedono questo tipo di fornitura per essere coerenti con i loro obiettivi e mission aziendali, di visibilità, di sostenibilità e così via.

Dunque oggi il green può essere un fattore marketing che spinge i consumatori a scegliere un particolare fornitore o un’offerta specifica? Oppure al momento prevalgono altri fattori?

È una fase un po’ di passaggio, nel senso che sicuramente è un fattore importante, ma non è l’unico. Naturalmente il prezzo riveste ancora un ruolo molto significativo, dal momento che stiamo parlando di una commodity. Tuttavia, il green sta diventando una motivazione sempre più rilevante.  La nostra sensazione è che il green, paradossalmente,  non è più un fattore di scelta per il semplice fatto che è diventato un must, nel senso che tutti lo  hanno, e devono averlo. E questo è positivo perché siamo riusciti ad intuire e cavalcare bene l’onda giusta di mercato, non solo in termini di marketing.