Perché aumentano le bollette di luce e gas?

I rincari per l’ultimo trimestre 2021 spiegati bene

In queste settimane c’è stato un netto rincaro, che fa seguito all’aumento iniziato gli scorsi mesi. Si tratta di una vera e propria esplosione dei prezzi, una situazione straordinaria che ha spinto il Governo a intervenire per attutire l’impatto su famiglie e aziende. Ma cosa sta succedendo di preciso? Cosa ci dobbiamo aspettare nei prossimi mesi e cosa sta facendo il Gruppo Dolomiti Energia in merito?
Lo scenario

Come è facile immaginare, il rincaro è l’effetto di una serie di concause:

• la maggior parte delle aziende ha ripreso l’attività, aumentando la domanda energetica;

• l’incremento dei consumi asiatici ha dirottato una quota rilevante della fornitura USA verso l’Asia;

• le forniture dalla Russia verso l’Europa sono rimaste invariate e si è ancora in attesa dell’attivazione del nuovo gasdotto Nord Stream 2;

• il gas è ancora una delle fonti principali per la produzione di energia elettrica e ne influenza i prezzi di vendita, stabiliti a livello nazionale ed europeo, indipendentemente da chi la produce e come.

E l’impatto sulle famiglie italiane?
Il Governo è appena intervenuto con una manovra tampone per contenere gli effetti di questi aumenti nel settore elettrico e del gas per il quarto trimestre 2021. Oltre ad abbassare l’iva sul gas, fino a fine anno azzera per tutte le famiglie e le piccole imprese il peso degli oneri di sistema in bolletta e tutela le categorie più fragili con un bonus sociale dedicato, che attenua gli effetti dei futuri aumenti. Va precisato che sul mercato libero i clienti che hanno scelto offerte a prezzo fisso sono al riparo dagli aumenti fino alla scadenza delle condizioni contrattuali.

Cosa sta facendo il Gruppo Dolomiti Energia

Oltre ad applicare le agevolazioni previste dal Governo, lavoriamo per:

diffondere l’importanza di passare alle rinnovabili e fare cultura sulle buone abitudini contro gli sprechi;

rendere sempre più accessibili e chiari i vantaggi del mercato libero, che permette ai clienti di scegliere le offerte più adatte alle loro esigenze;

assistere le persone nella fase di valutazione delle singole posizioni energetiche;

offrire servizi, prodotti e consulenza per l’efficientamento dei consumi e l’autoproduzione.

Cosa accadrà in futuro?

Con le informazioni che ci sono ora, è impossibile prevedere l’andamento dei prezzi di energia e gas per il 2022. Per esempio, nel 2020 chi avrebbe immaginato l’arrivo di un’emergenza sanitaria mondiale, con conseguente crollo dei prezzi e condizioni molto vantaggiose proprio per quei clienti oggi maggiormente interessati dagli aumenti? È lecito però immaginare che picchi straordinari di mercato come quelli attuali potrebbero essere un fenomeno che si ridimensionerà passato l’inverno, quando si attenueranno le principali concause che abbiamo elencato sopra.