Tariffa bioraria e monoraria: F1 e F23 - Quale fascia scegliere

La tariffa giusta per la tua fascia oraria. Risparmia sui costi dell’energia

Cosa cambia da monoraria F1 a bioraria F23?

La tariffa bioraria - F23 si differenzia dalla tariffa monoraria F1 in quanto vengono individuate diverse fasce orarie di consumo sulle quali vengono applicati differenti prezzi dell’energia elettrica. 
Diverso è invece per la tariffa monoraria dove il prezzo rimane invariato per tutte le ore del giorno.

Quando parliamo di tariffazione bioraria, sostanzialmente il prezzo dell’energia elettrica, a seconda del momento in cui viene consumata, cambia.
Il costo dell’energia elettrica risulta maggiore durante il giorno, e minore nelle ore serale e nei giorni festivi.
 

 

Scopri le offerte monorarie e biorarie

 


 

Bioraria e monoraria: le fasce orarie F1, F2 e F3

Se controlliamo il contatore elettronico infatti possiamo notare che vengono rilevate queste 3 fasce
F1 F23 monoraria bioraria

 

All’interno della bolletta i consumi possono essere fatturati secondo altre due opzioni:

F1 - F23 (opzione bioraria)         Applicata alle utenze ad uso domestico, l’opzione bioraria prevede la fatturazione dei consumi distinta in due sole fasce: F1 e F23. La fascia F23 comprende tutte le ore incluse nelle fasce F2 e F3
F0 (opzione monoraria) L’opzione monoraria viene applicata quando il contatore del cliente non è in grado di leggere i consumi per fascia oppure su scelta del cliente. In questo secondo caso, venendo meno la distinzione per fasce, il prezzo dell’energia resta invariato per tutte le ore del giorno e tutti i giorni della settimana



 

La bioraria conviene veramente?

Per rispondere a questa domanda, dobbiamo prima spiegare perchè è nata questa tariffa.
La tariffa bioraria è nata per presentare un unico principio, aumentare il costo quando la richiesta di energia è maggiore.

Infatti fino a qualche anno fa, per chi riusciva a consumare circa il 30% in fascia monoraria, ed il rimanente in F23, otteneva un buon risparmio, ma oggi il risparmio con la tariffa bioraria del Mercato di Maggior Tutela non è più così.

Grazie all'introduzione delle fonti rinnovabili, le quali consentono di produrre molta energia durante il giorno, il prezzo tra F1 e F23 si è avvicinato di molto.
É quindi necessario spostare i consumi oltre l'80% in F1, risulta semplice quindi comprendere che la tariffa bioraria dell’Autorità non ha più la convenienza di un tempo.

Certamente per le persone anziane che sono sempre in casa la tariffa bioraria dell’Autorità non è sicuramente una buona tariffa, meglio optare per una tariffa monoraria.

Per chi lavora ed ha famiglia, solo per chi riesce ad incentrare i consumi nelle ore più convenienti, deve puntare alla bi-oraria, altrimenti è consigliabile un'offerta sulla luce a prezzo bloccato.

É necessario aggiungere una nota: quando si parla di mercato libero per la tariffazione bioraria, la riduzione del prezzo è applicato direttamente dal venditore e non dall'autorità, ciò significa che il risparmio potrebbe essere conveniente come una volta.

Mese Gratis Green

 

Mese Gratis Green

Scopri l'offerta energia monoraria e bioraria che ti permette di risparmiare un mese di bolletta all'anno!

Vai all'offerta Mese Gratis