La tariffa elettrica migliore

Individuare la tariffa più conveniente e risparmiare sui costi dell’energia

Ancora oggi, molte famiglie non sono consapevoli di pagare una tariffa elettrica che se confrontata con le tariffe delle offerte energia proposte è errata o non conveniente.
Questo è dovuto anche al fatto che dopo la liberalizzazione del mercato nel 2007, molti hanno sottoscritto delle offerte sul mercalo libero con una tariffa elettrica conveniente a suo tempo senza poi verificare se negli anni quella tariffa elettrica lo sia ancora oppure sono rimasti sul mercato di maggior tutela e quindi non ricercando la miglior tariffa elettrica disponibile sul mercato.

Avere una tariffa elettrica non idonea è sicuramente una delle cause principale delle bollette troppo elevate e molto spesso è anche collegata ad una offerta energia elettrica errata.
Per individuare la tariffa elettrica migliore è utile quindi conoscere queste informazioni.

Individuare il proprio profilo di consumo

Ossia quanto viene consumato durante corso dell’anno è riportato su tutte le bollette; qui un esempio delle bollette energia di Dolomiti Energia dove viene data evidenza anche della ripartizione per fasce, utile per verificare i consumi con una tariffa elettrica bioraria.

Tariffa elettrica - Consumi in bolletta

La convenienza di una tariffa elettrica giusta si può definire solo conoscendo il proprio profilo di consumo in quanto necessario per identificare correttamente sulle offerte energia, la più conveniente.

Individuare la ripartizione dei consumi

Per valutare correttamente le tariffe elettriche è utile conoscere anche la ripartizione annuale dei propri consumi, per sapere non solo quanto si consuma ma anche quando. Per quanto riguarda le tariffe elettriche biorarie è importante conoscere quanto consumiamo nelle rispettive fasce orarie, in quanto la tariffa elettrica cambia:
Fascia F1 – per consumi dalle 8:00 alle 19:00, da lunedì al venerdì, dove solitamente il prezzo dell’energia è più alto.
Fascia F2 e F3 – per consumi dell’energia dalle 19:00 alle 8:00 durante i giorni della settimana (F2)e durante tutto il weekend e i festivi (F3); solitamente l’energia costa di meno e quindi più conveniente.

Tariffa elettrica - Fasce di consumo

In questo esempio in immagine abbiamo un consumo prevalentemente spostato nelle fasce serale o nel fine settimana (F2+F3) tipico di una famiglia con genitore che lavorano o comunque di chi durante il giorno non è prevalentemente in casa.
Da queste informazioni è facile capire come in realtà la tariffa elettrica giusta per ognuno di noi non possa essere la stessa.
Con queste basilari informazioni sarà più facile individuare la tariffa elettrica migliore e più conveniente proposta all’interno delle offerte energia elettrica che ogni venditore propone.