Offerta gas naturale - Gas Sconto20 di Dolomiti Energia

offerta gas

GAS SCONTO20

Risparmia il 20% sul prezzo del gas aggiornato trimestralmente dall'Autorità

 

SCADENZA OFFERTA

31 GENNAIO 2017
 

  • Sconto 20% il primo anno Calcolato trimestralmente sulla materia prima.
  • Sconto del 6% Dopo il primo anno lo sconto rimane del 6% per altri 12 mesi
  • Servizi online gratuiti Niente carta inutile e servizi sempre a portata di mano
  • Domiciliazione bancaria La comodità del pagamento senza inutili code

materia prima scontata del 20%
richiedi offerta
La tranquillità di un prezzo sempre inferiore a quello dell'autorità oltre allo sconto, l'offerta prevede
  • - Fattura bimestrale
  • - Bollette senza stima
  • - Pagamento tramite domiciliazione bancaria SEPA

L'offerta di gas naturale destinata alle famiglie che utilizzano il gas per uso domestico (cottura cibi, produzione acqua calda, riscaldamento) che prevede per i primi 12 mesi uno sconto del 20% sul prezzo della materia prima stabilita dall’Autorità e per i 12 mesi successivi uno sconto pari al 6%.
Con Gas Sconto20 hai l’opportunità di garantirti uno sconto sui prezzi stabiliti trimestralmente dall’Autorità.

Guida alla bolletta del gas

Hai qualche difficoltà a leggere la bolletta? Scarica e segui questa semplice guida

scarica guida alla lettura
Il glossario delle voci in bolletta

Qualche termine non ti è chiaro? Vuoi più informazioni sul servizio che ti viene offerto?

vai al glossario bolletta

Modalità di adesione all'offerta

Compilare tutti i dati richiesti nel modulo online. Il Codice PdR è riportato sulla  bolletta del gas naturale.
Al termine della compilazione del modulo online, la documentazione completa dell'offerta sarà scaricabile in formato PDF (una copia sarà trasmessa anche tramite email qualora venga indicato un proprio indirizzo email).

  • stampare tutta la documentazione precompilata
  • firmare tutti i moduli dove evidenziato


Inviare una copia della documentazione firmata secondo una delle seguenti modalità:

  • tramite fax al nr. 0461/362332,
  • tramite email alla casella di posta elettronica offerte@dolomitienergia.it
  • presso uno degli sportelli di Dolomiti Energia sul territorio

Invio fatture (bollette)

E' prevista una modalità di invio delle fatture differente a seconda che sia stata sottoscritta l'offerta nella versione standard o web.
La sottoscrizione dell'offerta nella versione standard prevede l'invio cartaceo delle fatture. E' facoltà del cliente attivare il servizio BollettaMAIL per l'invio digitale delle bollette.
La sottoscrizione dell'offerta nella versione web prevede l'invio digitale delle fatture tramite email.

Attivare l'invio digitale delle fatture tramite email (servizio BollettaMAIL)

L'attivazione del servizio per l'invio delle fatture (bollette) tramite email (servizio BollettaMAIL) è conseguente alla registrazione nello sportello online.
La registrazione può essere effettuata dal cliente tramite i codici rilevabili sulla prima bolletta utile.
Al termine della registrazione il sistema invierà al cliente i codici di accesso allo Sportello Online.
In mancanza di attivazione o non completa attivazione da parte del cliente di tale servizio (BollettaMAIL) se previsto nelle condizioni contrattuali, la società si riserva la facoltà di addebitare un contributo pari a 1 Euro per ogni documento emesso

Invio cartaceo delle fatture

Qualora il cliente che ha sottoscritto l'offerta in versione web rinunci o richieda l’invio delle fatture in formato cartaceo, la società si riserva la facoltà di addebitare un contributo pari a 1 Euro per ogni documento emesso.

Scadenza Pagamento: entro 20 giorni data fattura.
Modalità di Pagamento: domiciliazione bancaria (SEPA) o postale.

INFORMAZIONI IMPORTANTI DA LEGGERE PRIMA DELL'ADESIONE


  • Lo sconto si riferisce al costo della materia prima (inteso come somma della componente CMEM relativa ai costi di approvvigionamento del gas naturale nei mercati all’ingrosso di cui all’art.6 del TIVG e della componente CCR a copertura dei costi delle attività connesse alle modalità di approvvigionamento del gas naturale all’ingrosso, compreso il relativo rischio, di cui all’art.6bis del TIVG). Verranno fatturate a parte tutte le altre componenti stabilite dall’Autorità nell’art.5 del TIVG, oltre alle imposte dovute per legge, non verrà fatturata la componente CPR.
  • Per un cliente tipo con un consumo pari a 1.400 Smc/anno il costo della materia prima (CMEM + CCR) rappresenta circa il 51% della spesa complessiva per il gas, escluse IVA e imposte. Lo sconto del 20% e del 6% sulla materia prima corrispondono rispettivamente ad uno sconto del 10,14% e del 3,04% sul prezzo globale stimato della fornitura, al netto delle imposte applicabili;
  • Lo sconto sopra indicato si intende valido per 12 mesi dalla data di decorrenza e, per i successivi 12 mesi verrà applicato lo sconto del 6%. Per il successivo periodo Dolomiti Energia avrà la facoltà di comunicare al Cliente nuove condizioni contrattuali e/o nuovi corrispettivi secondo le modalità e nel rispetto dei termini previsti dall’art.13 delle CGF.
  • Il Prezzo effettivamente applicato viene adeguato in funzione del potere calorifico superiore riferibile all’ambito tariffario nel quale ricade la fornitura.
  • Il valore massimo raggiunto dalla materia prima (componente CCI fino al 30.09.2013 e CMEM + CCR dal 01.10.2013 ) negli ultimi 12 mesi è pari a 0,28508 €/Smc riferita ad un PCS di 38,52 MJ/Smc. Tale valore è stato raggiunto nel 2° trimestre 2015.
  • Nel caso in cui il Punto di Riconsegna, ove il gruppo di misura è installato, non sia dotato di apparecchiatura per la correzione delle misure alle condizioni standard, la correzione a fini tariffari dei volumi misurati avverrà in base al valore del coefficiente C determinato dal Distributore in base ai criteri stabiliti dall’Autorità.
  • Durante il periodo di validità della presente offerta il cliente ha la facoltà di passare ad una nuova offerta di Dolomiti Energia, scegliendo tra quelle in corso di validità al momento della richiesta: la variazione avrà effetto a partire dal primo giorno del secondo mese successivo alla data di sottoscrizione del cambio offerta;
  • L’Offerta non è cumulabile con ulteriori promozioni di Dolomiti Energia per il mercato del gas naturale alle quali il Cliente abbia precedentemente aderito.

Dolomiti Energia informa che il bonus sociale per la fornitura di gas naturale del Ministero dello Sviluppo Economico per le famiglie in situazione di disagio economico può essere richiesto al proprio Comune.
Per informazioni visita www.sviluppoeconomico.gov.it o www.autorita.energia.it o chiama il numero verde 800.166.654.

 

Chi è il cliente idoneo

Chi non ha ancora optato per nessuna offerta commerciale sul gas. Come definito anche dall’Autorità, il mercato libero del gas naturale è costituito dai cosiddetti "clienti idonei", ossia quelle persone fisiche o giuridiche che hanno la capacità di stipulare contratti di fornitura con qualsiasi produttore, distributore o grossista sia in Italia sia all’estero.

Quando posso scegliere una nuova offerta?

Un’opportunità libera in qualsiasi momento. Il cambio di fornitore è un’opportunità offerta dalla liberalizzazione e può essere fatto in qualsiasi momento, quando il consumatore (cliente idoneo) lo ritiene opportuno. Chi non cambia venditore usufruisce delle condizioni economiche standard dell’Autorità. Tutti i venditori devono sempre includere tra le proprie offerte ai clienti domestici anche le condizioni di riferimento dell’Autorità; i clienti sono quindi liberi di sceglierle tra queste condizioni di riferimento (scheda di confrontabilità) e le nuove offerte. Per i soli clienti domestici è possibile ottenere le condizioni di riferimento definite dall’Autorità, sia se stipulano un contratto per la prima volta sia se intendano riottenere le condizioni di riferimento dopo essere passati al mercato libero.

È facile passare da un fornitore all’altro? con quali costi ?

Cambiare fornitore di gas non costa. Se un’offerta sembra conveniente, basta stipulare il contratto con il nuovo fornitore prescelto: sarà lui ad inoltrare per conto del nuovo cliente la richiesta di recesso al vecchio venditore e ad occuparsi delle procedure per attivare la nuova fornitura. Per cambiare fornitore non occorre alcun intervento sugli impianti: cambia infatti solo la gestione commerciale e amministrativa della fornitura. Una volta completato il passaggio sarà il nuovo fornitore ad inviarvi le bollette e la continuità e sicurezza del servizio deve restare assicurata. La data prevista per il passaggio effettivo al nuovo fornitore deve essere comunicata al momento della sottoscrizione del contratto.

Dopo quanto tempo si può cambiare la propria scelta?

Chi ha scelto un nuovo venditore può sempre cambiare scegliendone liberamente un altro, oppure tornare alle condizioni dell’Autorità. L’Autorità ha fissato tempi favorevoli ai consumatori per esercitare il “diritto di recesso” che estingue un contratto.

Rimane garantita la sicurezza degli impianti?

Nel mercato liberalizzato del gas rimangono garantiti tutti i livelli e le procedure di sicurezza, con competenze che riguardano sia il fornitore che il distributore. Si ricorda che fornitore o venditore è l’azienda che invia la bolletta, con cui si firma il contratto di “vendita” del gas; il distributore invece è un’altra azienda che, in una certa area, gestisce “i tubi” (la rete di distribuzione) per fare arrivare il gas fino alle case.

In caso di guasti a chi mi rivolgo?

Al proprio venditore. Se il contatore si blocca o registra i consumi in modo anomalo, senza che si verifichino dispersioni di gas, ci si deve rivolgere al proprio venditore per segnalare il problema ed eventualmente chiedere una verifica tecnica del contatore. Il venditore trasmetterà la richiesta di intervento al distributore: è lui che deve fare la verifica e, se il guasto è confermato, sostituire (gratuitamente) il contatore e ricalcolare i consumi. Al proprio distributore. Se invece il guasto provoca una fuga di gas occorre telefonare immediatamente al servizio di pronto intervento, gestito dal distributore che ha l’obbligo di intervenire. Il numero telefonico da chiamare è indicato in bolletta e non cambia in caso di cambio del venditore. Per ogni tipo di reclamo ci si deve invece rivolgere al fornitore con cui si è firmato il contratto.

Chi leggerà il mio contatore?

Solo incaricati designati. La lettura del contatore del gas deve sempre eseguita dall’impresa di distribuzione, a meno che il nuovo venditore prescelto non si impegni ad effettuare direttamente le letture, tramite propri incaricati. Sarà comunque il fornitore a stabilire nel contratto la periodicità della lettura, obbligatoria almeno una volta all’anno, a calcolare quanto dovuto per il gas consumato e ad emettere la bolletta per il pagamento.

 

O preferisci essere contattato direttamente da un nostro operatore? il servizio è gratuito

si, fammi parlare con un operatore